Qual è lo scopo del tessuto del timo?

La ghiandola del timo è un organo bi-lobato grigio-rosato collocato nel petto dietro la corazza e davanti al cuore. Coinvolto nel sistema immunitario, la funzione primaria della ghiandola del timo è quella di produrre globuli bianchi specializzati chiamati linfociti T. I linfociti T sono in gran parte responsabili della lotta contro virus, tumori e materiali estranei nel corpo. Durante questo processo, il tessuto del timo trasforma le cellule staminali derivate dal midollo osseo in timociti, linfociti T immaturi e li programma per la tolleranza centrale. Tolleranza centrale significa che le cellule immunitarie non reagiranno alle altre cellule e ai tessuti del corpo, un fattore critico nella prevenzione del danno immunitario auto-indotto o dell’autoimmunità.

Gli studi clinici rivelano che gli animali privi di tessuto timo reagiscono immunologicamente in modo molto diverso rispetto agli animali con tessuto timo normale. Se la ghiandola del timo viene estratta prima della nascita, gli animali hanno una capacità notevolmente ridotta a montare le risposte immunitarie. Sono più vulnerabili degli animali normali a tutti i tipi di infezione. Questi animali tollereranno trapianti di tessuti estranei senza alcun segno di rigetto, segno che non hanno la capacità di identificare i tessuti estranei. Anche gli animali senza tessuto timo sviluppano il cancro più facilmente delle loro controparti normali.

Il timo pesa circa 15 grammi (0.033 libbre) alla nascita. Continua a crescere durante la prima infanzia, raggiungendo un massimo di 35 grammi (0.077 libbre) durante la pubertà. Successivamente, il tessuto del timo inizia a ridursi, in gran parte sostituito con tessuto grasso nel tempo. Dall’età di 75 anni, il tessuto del timo pesa solo circa sei grammi (0,013 libbre). L’atrofia del tessuto timo con l’età spiega in parte la compromissione della funzione immunitaria e l’aumento del rischio di cancro negli anziani.

La rimozione precoce della ghiandola del timo, una tecnica chiamata timectomia, provoca un invecchiamento precoce. I chirurghi cardiovascolari eseguono una timectomia per ottenere l’accesso al cuore per la chirurgia cardiaca. Anche il cancro del timo o la miastenia grave possono richiedere questa procedura. Durante lo sviluppo fetale, il tessuto del timo produce un numero adeguato di cellule T, quindi la timectomia dopo la nascita non crea una disfunzione di cellule T eccessiva.

Le malattie autoimmuni si verificano quando le cellule immunitarie del corpo reagiscono contro i normali tessuti corporei. Queste malattie sono tra le dieci cause più frequenti di morte negli anziani. L’autoimmunità causa circa 80 diverse condizioni. In alcune di queste malattie, come la miastenia grave, la ghiandola del timo è gonfia e iperattiva. L’incidenza delle malattie autoimmuni aumenta con l’età.

La carenza immunitaria è una situazione in cui la capacità del corpo di combattere l’infezione è limitata o inesistente. I pediatri si occupano di oltre 80 diversi disordini di immunodeficienza primaria, molti dei quali producono un’anomalia nella funzione dei linfociti T. Il trattamento per l’immunodeficienza può includere antibiotici a lungo termine, infusioni di anticorpi o trapianti di midollo osseo. Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) è un virus che attacca direttamente i linfociti T circolanti e i timociti nella ghiandola del timo.