Qual è la relazione tra antiossidanti e cancro?

Gli antiossidanti sono sostanze che alcune persone credono potrebbero proteggere le cellule dal diventare cancerogene stabilizzando le molecole instabili, note come radicali liberi, che si ritiene contribuiscano a malattie come il cancro e le malattie cardiache. Vari studi si sono incentrati su questa relazione tra antiossidanti e cancro e questi studi hanno prodotto risultati diversi. La disparità tra le conclusioni ha portato alcune persone all’interno della comunità scientifica a mettere in discussione l’efficacia dell’uso di integratori antiossidanti nel tentativo di combattere o prevenire il cancro.

All’interno del corpo, gli antiossidanti fungono da difesa contro gli effetti dannosi dei radicali liberi. I radicali liberi sono instabili, quindi possono danneggiare cellule, proteine ​​e altri materiali genetici, come il DNA, portando così a molti problemi di salute. Gli enzimi, che sono proteine ​​all’interno del corpo, sono noti per contenere antiossidanti, così come i nutrienti come le vitamine A, C ed E, il selenio e il beta carotene. Durante alcuni studi, questi nutrienti sono stati dati ai pazienti per esplorare la relazione tra antiossidanti e cancro.

Durante gli anni ’90, la ricerca sulla prevenzione del cancro ha esaminato gli effetti di una combinazione di antiossidanti somministrati a uomini e donne sani che erano considerati a rischio significativo di sviluppare un cancro gastrico. I risultati hanno suggerito che l’integrazione di antiossidanti ha ridotto significativamente la probabilità di cancro gastrico e di altro tipo. Di conseguenza, è stato stabilito un legame tra antiossidanti e prevenzione del cancro.

Al contrario, altre ricerche condotte su fumatori di sesso maschile durante la metà degli anni ’90 hanno mostrato che i tassi di cancro del polmone aumentavano significativamente con l’integrazione di beta-carotene. È stato riscontrato che la supplementazione di vitamina E non ha effetti nocivi né benefici sul gruppo campione. Di conseguenza, la relazione tra antiossidanti e prevenzione del cancro è diventata discutibile e da allora gli studi clinici hanno tentato di analizzare e valutare ulteriormente questa relazione.

Molti malati di cancro al seno credono che assumendo integratori antiossidanti, saranno protetti dai tumori ricorrenti e che gli effetti collaterali del trattamento del cancro al seno potrebbero essere alleviati. Alcuni oncologi, tuttavia, ritengono che le donne che stanno ricevendo alcuni farmaci chemioterapici e il trattamento con radiazioni dovrebbero evitare di usare questi supplementi durante i trattamenti in quanto potrebbero avere un effetto negativo sui risultati. Il trattamento con radiazioni e alcuni farmaci chemioterapici agiscono contribuendo a produrre radicali liberi in grado di attaccare le cellule cancerose. Gli antiossidanti sono noti per distruggere i radicali liberi, quindi è opinione di alcune persone nella professione medica che l’integrazione possa interferire con il trattamento.