Qual è il tubulo renale?

Il tubulo renale è una struttura importante nel rene che contiene fluido tubulare, un filtrato che alla fine diventa urina ed è espulso dal corpo. I tubuli renali fanno parte del nefrone, l’unità funzionale di base del rene. Ogni rene umano normale ha da circa 800.000 a un milione di nefroni e ogni nefrone ha un tubulo renale.

Il tubulo renale è la fine del nefrone. Dopo che il fluido tubulare lascia i tubuli renali, passa sul sistema del dotto collettore, che collega il nefrone all’uretere, attraverso il quale l’urina viene espulsa. Il tubulo renale ha molti componenti importanti.

Il fluido tubolare inizia come filtrato glomulare, costituito da fluido filtrato dal sangue dal glomerulo, un’altra porzione del nefrone. Quando il filtrato lascia il glomerulo, entra nel tubulo prossimale, la prima porzione del tubulo renale. Il tubulo prossimale a sua volta è diviso in due parti: la porzione contorta, o pars convoluta, e la porzione diritta, o pars recta. La pars convoluta ha una maggiore complessità cellulare, ma la differenza di funzione tra le due parti del tubulo prossimale non è completamente compresa. Il tubulo prossimale regola il pH del filtrato, secerne acidi organici che il corpo non ha bisogno nel filtrato e riassorbe acqua e sodio nel sangue attraverso i capillari peritubulari.

La parte centrale del tubulo renale è chiamata il cappio di Henle, dal nome del medico tedesco che scoprì la struttura nel 19 ° secolo. L’anello di Henle serve a concentrare ulteriormente gli ioni sodio e cloruro, l’urea e altri prodotti di scarto nelle urine riassorbendo l’acqua nel flusso sanguigno. Il loop di Henle può essere diviso in cinque segmenti.

Le prime due parti dell’ansa di Henle, il grosso arto discendente e il sottile arto discendente, sono entrambe altamente permeabili all’acqua, ma hanno bassa permeabilità agli ioni e all’urea. La sezione successiva, il sottile arto ascendente, è permeabile agli ioni, ma non all’acqua. L’arto ascendente spesso midollare è anche impermeabile all’acqua, e il riassorbimento di ioni nel flusso sanguigno si verifica in questa porzione del cappio di Henle. Infine, l’arto ascendente corticale è la sezione che drena l’urina nel tubulo contorto distale, l’ultima porzione del tubulo renale.

Il tubulo distale distale aiuta a regolare il pH dell’urina secernendo positivamente i protoni, gli atomi di idrogeno con un protone, nelle urine e assorbendo il bicarbonato caricato negativamente. Questo aiuta a prevenire che il sangue diventi troppo acido. Il tubulo distale contorto aiuta anche a regolare i livelli di sodio, potassio e calcio nel sangue.