Qual è il seno sagittale?

Il seno sagittale è una grande vena trovata nella testa umana. Questa vena viaggia sulla parte superiore del cranio, iniziando dalla parte superiore del cranio e spostandosi verso la parte posteriore del cranio. A questo punto, la vena si divide in due sezioni e lavora per riportare il sangue al cuore dalla vena. Le due sezioni di questa vena sono conosciute come il seno sagittale superiore e il seno sagittale inferiore.

Il seno sagittale superiore è a volte indicato come il seno longitudinale superiore. Questo seno si trova sopra e dietro il cervello umano, ma all’interno dell’osso cranico noto come il cranio. Questa posizione consente alle vene di spostarsi dalla parte superiore della testa alla parte posteriore della testa. È opinione diffusa che il liquido spinale noto come fluido cerebrospinale sia drenato nel seno sagittale superiore dalle granulazioni aracnoidee, piccole valvole responsabili del trasporto del liquido cerebrospinale.

Il seno sagittale inferiore, chiamato anche il seno longitudinale inferiore, si trova sotto il cervello. Il seno sagittale inferiore consente ai vasi sanguigni di coprire l’area della testa dal centro alla parte posteriore della testa. Questo seno viaggia dalla falce cerebrale al corpo calloso. La falx cerebri è una struttura a forma di falce che tende a calcare con l’età. Il corpo calloso aiuta a dare al cervello umano la capacità di coordinare impulsi sensoriali e motori.

La trombosi venosa del seno venoso, spesso indicata semplicemente come CVST, è una condizione medica che colpisce sia i seni sagittali superiori che quelli inferiori. CVST è un tipo di ictus che si verifica a causa di un coagulo di sangue nei seni paranasali. I sintomi di questa condizione possono includere mal di testa, alterazioni della vista, debolezza muscolare che colpisce il viso e la libs sulla parte interessata del corpo e, in alcuni casi, convulsioni. Il trattamento inizia generalmente con i farmaci prescritti per mantenere la coagulazione del sangue. In alcuni casi, può essere necessario un intervento chirurgico per rimuovere i coaguli e promuovere il drenaggio dei liquidi dal cervello.

Lesioni cerebrali traumatiche possono anche portare a danni che coinvolgono il seno sagittale. La chirurgia è spesso richiesta quando esiste questo tipo di lesione. La prognosi in questa situazione dipende dall’estensione del danno. Se il flusso di sangue viene compromesso per un periodo di tempo prolungato, potrebbe non essere possibile ripristinare la normale funzione cerebrale.