Qual è il muscolo vocale?

Il muscolo vocale è un muscolo che si trova adiacente alle corde vocali all’interno della cartilagine tiroidea nella laringe o nella casella vocale. Conosciuto anche come vocalis, a volte è raggruppato tra le fibre più in alto del muscolo tiroideo-tenoideo. Il thyroarytenoid aggiunge le corde vocali quando parla, il che significa che avvicina i lati anteriore e posteriore dell’anello della cartilagine tiroidea, accorciando lo spazio trafilato dalle corde vocali e consentendo loro di rilassarsi. Questa contrazione muscolare da parte del tiroartenoide e a sua volta il muscolo vocale produce variazioni nel tono della propria voce.

Nella parte posteriore della gola, o faringe, sorgono due passaggi: l’esofago, che porta allo stomaco, e la trachea, che conduce ai polmoni. All’interno della trachea, o trachea, vi è una torre cilindrica cava comprendente nove segmenti a forma di anello impilati di cartilagine e denominati scheletro laringeo. Estendendosi dall’osso ioide alla base del cranio alla sesta vertebra cervicale, lo scheletro laringeo ei tessuti all’interno formano la laringe, l’organo che rende possibile parlare e cantare.

All’interno del segmento più grande della laringe, quello della cartilagine tiroidea, sono i tessuti più importanti della fonazione. La cartilagine tiroidea, il cui prominente margine anteriore è visibile come il pomo d’Adamo, forma un anello irregolare con un bordo anteriore che punta verso l’esterno mentre sale come la bocca di una brocca d’acqua, in modo che il margine anteriore superiore della cartilagine sia appuntito come lettera V. Dalla parete interna del bordo anteriore della cartilagine tiroidea, su entrambi i lati della depressione formata da questa V, si forma il muscolo tiroideo-tenoideo.

Le fibre più alte del muscolo tiroideo-terminale, quelle più vicine al margine superiore della cartilagine tiroidea, appartengono al muscolo vocale. Si estendono posteriormente sullo spazio interno della cartilagine – una porzione della trachea – accanto alle corde vocali, note anche come corde vocali. Poiché sia ​​il muscolo che le corde vocali sono strutture accoppiate, ce n’è uno che si estende su entrambi i lati della cartilagine tiroidea. Le corde vocali sono all’interno, si estendono attraverso la trachea come due corde di chitarra tese, e il muscolo vocale si trova immediatamente su entrambi i lati di questi.

Dal margine interno dell’aspetto posteriore della cartilagine tiroidea sorgono un paio di corna ricurve chiamate cartilagine aritenoide. Le corde vocali, il muscolo vocale e il muscolo tirariartenoide si attaccano alla cartilagine aritenoide sul lato posteriore della laringe. Proprio come le corde di una chitarra producono suoni vibrando su una cavità dello strumento, le corde vocali lo fanno vibrando sulla trachea mentre l’aria viene espulsa dai polmoni. Invece delle dita che creano queste vibrazioni, tuttavia, i muscoli della casella vocale lo fanno, con il muscolo vocale e il tiroide-tenoide che attirano la tiroide e le cartilagini aritenoidi l’una verso l’altra per allentare le corde vocali. La tensione consentita da questi muscoli informa il tono dei suoni che passano attraverso la laringe.