Qual è il Forame Omentale?

Il forame omentale è un foro che si può trovare tra lo stomaco e il fegato del corpo. È creato dalle pieghe del peritoneo, un sottile strato di cellule che rivestono la cavità addominale. È noto anche come forame di Winslow o forame epiploico.

Questa particolare apertura del corpo è così denominata a causa della sua posizione specifica nel peritoneo chiamato omento. Consiste del più grande omento, che si libra sopra lo stomaco, e il minore omento, che parte dal fegato e termina all’inizio dell’intestino tenue, chiamato duodeno. L’aggettivo “epiploico” è di origine greca, riferendosi alla posizione “galleggiante” del grande omento. Il termine forame di Winslow ha origine da Jacques-Benigne Winslow, un anatomista danese del XVIII secolo, noto per aver scritto il primo trattato di anatomia come scienza descrittiva.

Lo scopo del forame omentale è quello di collegare le due sacche del peritoneo. Questi sono sacchetti o involucri che possono essere trovati non solo negli animali, ma anche nelle piante. Una di queste strutture è chiamata la sacca più grande, che funge da cavità addominale generale. Si trova all’interno del peritoneo e al di fuori del sacco minore, che viene anche chiamato Borsa omentale. Il sacco inferiore è formato dalle pieghe interne del maggiore omento, il cui lato esterno forma effettivamente il forame omentale.

L’apertura omentale ha cinque confini. Il bordo anteriore o anteriore è costituito da un’area del piccolo omento chiamata legamento epatoduodenale. Il dotto biliare comune, l’arteria epatica e la vena porta epatica corrono all’interno dei suoi strati. Il bordo posteriore o posteriore comprende il peritoneo che copre la vena cava posteriore, una vena che trasporta il sangue deossigenato dalla metà inferiore del corpo a una camera del cuore chiamata atrio destro. Il bordo superiore racchiude il lobo caudato del fegato, che è in realtà legato a destra dalla vena cava posteriore.

Il bordo inferiore del forame omentale copre il duodeno e l’arteria epatica. Quest’ultimo è un piccolo vaso sanguigno che eroga sangue ossigenato al duodeno, tra le altre parti del corpo. Il bordo finale del forame omentale, il laterale sinistro, forma il legamento gastrosplenico e il legamento splenorenale.

Il forame omentale può fuoriuscire dopo la rottura. Di solito, si riversa nel sacco minore, poiché questo recinto si trova dietro lo stomaco. Se il sacco inferiore fosse situato nella parte anteriore dello stomaco, il forame omentale si riverserebbe invece nella sacca più grande.