Cos’è l’Anatomia dell’occhio?

L’anatomia dell’occhio si riferisce alle strutture fisiche che formano questo importante organo sensoriale. L’occhio umano è un organo incredibilmente complesso con una moltitudine di parti distintive che compongono la sua anatomia e che svolgono ciascuna una funzione specifica. Il termine anatomia grossolana dell’occhio riguarda le strutture visibili quando si osserva un occhio, e ci sono anche molte parti che non possono essere viste in circostanze normali. Alcune delle parti visibili comprendono la cornea, l’iride, la pupilla, la sclera e la congiuntiva, mentre altre strutture interne includono la lente, la retina e il nervo ottico. Queste strutture lavorano insieme per realizzare il compito di ricevere immagini visive e trasmetterle al cervello.

Il senso della vista è quello in cui la maggior parte delle persone si affida pesantemente ogni giorno per una varietà di attività come leggere, guidare, utilizzare un computer e guardare la televisione. Le molte parti che compongono la struttura dell’occhio utilizzano la luce in ingresso per rilevare e elaborare le immagini e le informazioni visive. Questa informazione viene quindi inviata al cervello, che può interpretarlo e lasciare che il corpo sappia ciò che sta vedendo. Diverse strutture incluse nell’anatomia dell’occhio sono molto facili da vedere senza la necessità di ingrandimenti o strumenti speciali. Questa è chiamata anatomia grossolana dell’occhio e comprende strutture come la cornea, l’iride, la pupilla e la sclera.

La cornea è uno strato esterno trasparente che ha il duplice scopo di proteggere le parti interne dell’occhio e aiutare a mettere a fuoco le immagini che vengono visualizzate. Dietro la cornea c’è l’iride, che è la parte colorata dell’occhio, e la pupilla che è l’apertura al centro. L’iride controlla la dimensione della pupilla espandendosi e contraendosi, e la pupilla lascia passare la luce attraverso l’obiettivo e le parti interne dell’occhio. La sclera è la parte bianca dell’occhio, che dà forma e contiene vasi sanguigni che forniscono ossigeno. La congiuntiva è una membrana mucosa trasparente che riveste la superficie interna della palpebra e copre la sclera, mantiene umida la superficie dell’occhio e fornisce uno strato protettivo contro gli agenti patogeni.

Diverse altre strutture comprendono l’anatomia interna dell’occhio. L’obiettivo è una struttura chiara con una forma ovale leggermente appiattita situata dietro la pupilla e l’iride ed è responsabile della messa a fuoco della luce che penetra all’interno dell’occhio. La retina è uno strato di cellule sensibili alla luce sul retro del bulbo oculare e l’immagine che viene vista viene proiettata su di esso come uno schermo cinematografico. Il nervo ottico collega l’occhio al cervello e trasporta l’informazione sugli stimoli visivi. Ci sono anche una varietà di piccoli muscoli attaccati all’occhio e alla palpebra che permettono loro di muoversi.