Cos’è la Macula Lutea?

La macula o macula lutea è la parte centrale della retina, che è lo strato di elaborazione della luce nella parte posteriore dell’occhio. All’esame, la macula è un’area grigiastra giallastra con un riflesso giallo brillante al centro, che rappresenta l’area più sensibile per la visione, la fovea. Responsabile della discriminazione visiva acuta, la macula contiene la più alta percentuale di cellule coniche, che sono i fotorecettori che elaborano la luce brillante e la percezione del colore. Il danno alla macula comporta la perdita della visione centrale o la distorsione dell’immagine visiva. La degenerazione maculare, una malattia progressiva e degenerativa della macula, è la causa più comune di grave perdita della vista in persone di età superiore ai 50 anni.

La pigmentazione gialla nella macula lutea rappresenta la luce riflessa dai pigmenti di screening della macula – zeaxantina e luteina. I pigmenti maculari funzionano come filtri, eliminando la luce blu e ultravioletta dannosa. I raggi di luce con lunghezze d’onda più corte, come la luce blu e ultravioletta, causano danni alla lente e alla retina producendo molecole tossiche chiamate radicali liberi. Agendo di concerto con l’obiettivo, i pigmenti maculari bloccano o deviano le lunghezze d’onda dannose per proteggere la fovea.

Due caratteristiche anatomiche uniche della macula luta spiegano l’occorrenza di una macchia rosso ciliegia con determinate condizioni dell’occhio. A differenza del resto della retina, l’apporto di sangue maculare deriva dalla circolazione coroidale, profonda fino alla retina. Il resto della retina riceve sangue attraverso l’arteria retinica centrale. Se si verifica un’occlusione dell’arteria retinica centrale, l’intera retina viene privata del sangue ad eccezione della macula. Contro la retina pallida e non perfusiva circostante, la macula appare rosso vivo.

Le macchie rosso ciliegia possono anche accompagnare alcune malattie congenite per lo stoccaggio dei lipidi, come la malattia di Tay-Sachs. Questi disturbi di accumulo portano all’accumulo di materiale grasso negli strati delle cellule retiniche. La macula lutea è relativamente priva di cellule e, pertanto, viene risparmiata dall’accumulo di grasso. Una macula normale adiacente alla retina periferica carica di lipidi appare rosso ciliegia.

La degenerazione maculare riduce la visione centrale ma non causa la cecità totale. I fattori di rischio per la malattia comprendono età avanzata, storia familiare positiva di degenerazione maculare e fumo di sigaretta. Quasi il 90 percento dei pazienti con degenerazione maculare ha la forma secca progressiva progressiva della degenerazione maculare. L’altro dieci per cento dei pazienti con degenerazione maculare ha la forma umida, che può progredire rapidamente e causare una significativa perdita della vista a causa della perdita di vasi sanguigni. Gli integratori alimentari, tra cui lo zinco, la luteina e le vitamine antiossidanti, aiutano a rinforzare le strutture maculari e ad allontanare le forme debilitanti della degenerazione maculare.

L’edema maculare è ritenzione idrica o gonfiore all’interno della macula lutea. Questa condizione può verificarsi dopo un trauma o un intervento chirurgico a causa di infiammazione. Può anche derivare da vasi sanguigni che perdono. La retinopatia diabetica, una malattia che colpisce i vasi sanguigni della retina, è una causa comune di edema maculare. Gonfiore nella macula può distorcere o ridurre la visione.