Cos’è il tarso?

Tarso “è un termine anatomico che si riferisce alle ossa tarsali, un gruppo di sette ossa che formano collettivamente la caviglia umana.I termini” tarso “e” tarsale “derivano dalla parola greca tarsos, che significa” superficie piatta ampia ” enfatizza i due piedi su cui gli umani si equilibrano per stare in piedi e camminare eretti.I cinque tipi di ossa comprendono il tarso.Questi diversi tipi di osso – tra cui il calcagno, l’astragalo e il cuboide- contribuiscono alle funzioni spesso contraddittorie richieste della caviglia: stabilità e flessibilità .

L’osso di calcagno è l’osso più grande che compone il tarso. Comunemente nota come l’osso del tallone, questa struttura fornisce le basi per la postura eretta e l’ambizione umana. Il calcagno inoltre fissa il tendine di Achille, che consente al muscolo del polpaccio di muoversi e funzionare correttamente.

L’astragalo, o astragalo, è il secondo più grande osso a costituire il tarso. Si trova in cima al calcagno e appena al di sotto del nodo sul lato esterno del piede che viene generalmente considerato l’osso della caviglia. L’astragalo è un osso tampone. Si muove sul tallone e si connette alla tibia e al perone, le due ossa della parte inferiore della gamba. L’astragalo permette al piede di muoversi su e giù e da un lato all’altro per mantenere l’equilibrio.

Il cuboide è il terzo osso della collezione di ossa tarsiche. Di forma quasi cubica, si trova di fronte al calcagno e appena sotto la manopola della caviglia. Il cuboide situato in posizione centrale è coinvolto in molte articolazioni del piede, come le articolazioni tarsometatarsali e calcaneocuboidi. Questo osso è particolarmente importante per la stabilità laterale del piede. Quando sorgono difficoltà in cui si articola con altre ossa tarsali, potrebbe essere diagnosticata la sindrome del cuboide.

Il quarto osso del tarso è l’osso navicolare. Si trova di fronte al calcagno e sul bordo mediale o interno del cuboide. Detto per assomigliare a una barca a causa della sua forma, il piccolo osso navicolare tocca cinque altre ossa di tarsal. Aiuta a formare gli archi del piede.

Infine, ci sono tre ossa cuneiformi – il laterale, l’intermedio e il medio – che completano le strutture scheletriche che formano il tarso. Queste tre ossa siedono di fronte all’osso navicolare verso il lato interno o mediale del piede. Sono delimitati sul lato laterale del piede dall’osso cuboide. Le ossa cuneiformi forniscono stabilità strutturale per le prime tre dita.