Cos’è il sistema uditivo?

Il suono è trasmesso da onde che viaggiano attraverso l’aria. Il sistema uditivo riceve questi segnali e li trasmette al cervello. Le strutture in questo sistema sensoriale prendono queste onde e le convertono in segnali elettrici. Questi segnali vengono quindi inviati alle parti uditive del cervello.

Il sistema uditivo inizia all’orecchio esterno, la parte dell’orecchio che è visibile. Le onde sonore passano attraverso l’orecchio esterno ed entrano nel canale uditivo. Nell’orecchio medio, queste onde sonore fanno vibrare il timpano, che a sua volta trasferisce l’energia a tre piccole e delicate ossa, il martello, l’incudine e la staffa, talvolta noti come martello, incudine e staffa. Questa struttura di ossa serve per amplificare e trasferire le onde sonore.

Il sistema uditivo trasforma le vibrazioni in segnali elettrici nell’orecchio interno. L’orecchio interno è costituito dalla coclea piena di liquido, che contiene l’organo del Corti. L’organo del Corti è costituito da cellule ciliate, cellule cilindriche che hanno sottili fili di ciglia nella parte superiore. Quando un’onda sonora viaggia attraverso la coclea, i fili della ciglia nella parte superiore delle cellule ciliate si muovono avanti e indietro. Le cellule ciliate interne trasformano questa energia in segnali elettrici.

Il nervo uditivo trasporta i segnali dall’organo di Corti al tronco cerebrale, come parte del nervo cranico otto, il nervo vestibolococleare. Nel tronco cerebrale, l’informazione uditiva viene elaborata dai nuclei cocleari e dal complesso olivare superiore prima di spostarsi nel mesencefalo. I tre nuclei di questa struttura, l’oliva superiore mediale, l’oliva laterale superiore e il nucleo del corpo trapezoidale sono coinvolti nella localizzazione del suono. Lo fanno usando spunti come le differenze nella quantità di tempo che un suono impiega per raggiungere ogni orecchio o l’intensità relativa dei suoni.

Il sistema uditivo continua nel mesencefalo, dove il collicolo inferiore esegue l’elaborazione di livello superiore e l’integrazione delle informazioni uditive dalle strutture precedenti. Inoltre è coinvolto in alcune localizzazioni del suono. Dal mesencefalo, i segnali elettrici viaggiano verso il talamo, che li trasmette alla corteccia uditiva del cervello, situata nel lobo temporale.

Il sistema uditivo finisce nella corteccia uditiva del cervello. La corteccia uditiva primaria si trova sul giro temporale superiore, che è sopra l’orecchio su entrambi i lati del cervello. Questa corteccia può essere mappata dalla frequenza del suono di ogni regione. Le frequenze più basse si avvicinano al lobo frontale e le frequenze più alte si verificano più indietro.