Cos’è il Fold Epicanthic?

La piega epicantica è una proiezione della pelle tra le palpebre superiore e inferiore a fianco del naso. È una caratteristica razziale comune tra le persone con ascendenza dell’Asia orientale. Questa piega è presente nei feti e nei neonati di ogni razza, e la sua presenza continua può essere un segno di un disturbo dello sviluppo, sebbene non sia sempre così.

La piega epicantica è una delle numerose caratteristiche distintive per le persone di origine asiatica, in particolare quelle i cui antenati provenivano dalla regione dal Tibet al Giappone. Si trova anche negli isolani del Pacifico e nei nativi americani, che si ritiene discendano dagli asiatici, e non è sconosciuto tra la gente di discendenza europea e africana. Alcuni scienziati ipotizzano che la piega epicantica possa essere stata un aiuto alla visione per le persone che risiedono nel deserto mongolo o nelle sue vicinanze, fornendo protezione da eventuali bagliori o particelle di sabbia sospese nell’aria. Questa è solo una teoria, tuttavia, poiché il background genetico dietro tali caratteristiche razziali non è ancora ben compreso.

I popoli asiatici hanno affrontato il razzismo sistematico durante la migrazione verso nazioni come gli Stati Uniti e l’Australia nei secoli XIX e XX. La piega epicantica, come un chiaro indicatore del background razziale di una persona, divenne l’obiettivo di specifici epiteti razzisti. Verso la metà del 20 ° secolo, alcuni asiatici e asiatici-americani presero effettivamente la chirurgia plastica, chiamata epicantoplastica, per eliminare le loro pieghe e farli sembrare più occidentali. L’epicantoplastica è una procedura complicata a causa del rischio di danni ai dotti lacrimali. Al contrario, la piega epicantica è anche vista come un segno di bellezza esotica in America o in Europa, dove è spesso una caratteristica rara.

La piega epicantica è talvolta visibile durante lo sviluppo precoce dei neonati, indipendentemente dal loro background razziale. Nei bambini non asiatici, questo spesso scompare quando la struttura facciale diventa più definita. Se ciò non accade e non vi è alcun fattore razziale per influenzare la piega epicantica, può indicare un disturbo dello sviluppo come la sindrome di Down. Questo non è sempre il caso, tuttavia, i genitori interessati dovrebbero consultare un medico. Nel ventesimo secolo, i bambini afflitti con questa caratteristica venivano a volte chiamati mongoloidi a causa dell’associazione epicantica con l’ascendenza mongola. Questo termine è ora considerato impreciso e probabilmente offensivo.