Cos’è il Cuneiforme mediale?

Il cuneiforme mediale è una delle ossa del piede. Si trova approssimativamente nel centro della parte interna del piede e si articola con diverse ossa chiave. Questo osso è uno di un gruppo di tre ossa conosciute come ossa cuneiformi dopo le loro forme distintive a forma di cuneo. Possono verificarsi fratture delle ossa cuneiformi, di solito a seguito di infortuni sportivi. I trattamenti per le ossa fratturate o contuse nel piede possono variare a seconda delle ossa coinvolte.

Conosciuto anche come il primo cuneiforme, il cuneiforme mediale è il più grande osso cuneiforme. Si articola con il primo e il secondo metatarso, le lunghe ossa che si connettono alle dita dei piedi, insieme all’osso navicolare e al secondo cuneiforme. Anatomicamente, il cuneiforme mediale è posizionato tra l’osso navicolare nella caviglia e il metatarso nella parte anteriore del piede.

Numerose ossa articolate nei piedi per consentire una gamma completa di movimento nel piede mentre si distribuisce il peso in piedi. Gli esseri umani hanno un’anatomia un po ‘particolare progettata per adattarsi alla loro abitudine di camminare eretti. I piedi devono essere in grado di sopportare una pressione molto alta mentre si cammina e si corre, e le ossa dei piedi si sono evolute in modo specifico per affrontare l’elevato stress da impatto vissuto dai piedi durante la locomozione umana.

Le ossa dei piedi possono essere ferite da colpi ai piedi, così come cadute dove i piedi sono piegati o piegati su se stessi. Le persone con fratture o lividi alle ossa come il cuneiforme mediale possono avere difficoltà a camminare e di solito notano che i loro piedi sono doloranti e gonfie. Possono verificarsi arrossamenti da infiammazione e la tenerezza del piede può rendere difficile indossare scarpe chiuse.

I piedi sono difficili da lanciare a causa della loro forma e della gamma di movimento richiesta. Una frattura del media cuneiforme può variare in gravità e sarà valutata con una radiografia per esplorare le opzioni di trattamento. Le fratture lievi di un osso come il cuneiforme mediale possono guarire con il riposo e un calpestio per immobilizzare il piede. In altri casi, può essere necessario un intervento chirurgico per fissare l’osso e pulire i frammenti ossei associati alla frattura. Una preoccupazione per le fratture di quest’osso è la necrosi causata da un flusso di sangue interrotto. Più a lungo una frattura viene lasciata non trattata, maggiori sono le probabilità di morte del tessuto nell’osso a causa di insufficienti scorte di sangue. È importante consultare un medico per una valutazione dopo un infortunio al piede per determinare se siano necessarie radiografie per verificare eventuali fratture.